sabato 6 maggio 2017

Fagiolini, speck e patate in insalata

Il consumo di frutta e verdura è indicato da tutti i dietologi come ottimale per mantenerci in salute o per ritrovarla dopo qualche malattia, personalmente io non potrei farne a meno. Per cui, quando sono stata contattata per dare il mio contributo a Fruit24 non ho esitato ad accettare.
Questo lodevole progetto, a cui partecipo, promosso da Apo-Conerpo e co-finanziato dall’Unione Europea e dal Ministero delle Politiche Agricole, alimentari e Forestali(MIPAAF) si propone di diffondere e consolidare uno stile di vita e di consumo improntato al benessere diffondendo l’importanza di un’alimentazione ricca di verdura e frutta da consumare a qualsiasi ora con piatti semplici, dolci o salati, snack e spuntini; non a caso il motto dell’iniziativa è “E’sempre l’ora di frutta e verdura.
Questa è la  ricetta è dedicata alle ORE 13 PRANZO IN TECNICOLOR, #fruit24. 
La potete trovare anche sul sito di Fruit24 cliccando qui

I fagiolini sono una coltura tipicamente primaverile ed estiva. Sono ricchi di vitamine A e C e, grazie all’alto contenuto di fibre che riduce il senso di fame, il loro consumo è indicato nelle diete ipocaloriche. Poiché contengono un enzima che rende difficile la digestione se mangiati crudi e bene consumarli cotti: il calore, infatti, lo distrugge.
Le patate sono l’unico amidaceo che contiene la vitamina C, in particolare è bene cuocerle con la buccia per evitare la dispersione nell’acqua della preziosa vitamina. Sono ricche anche di vitamine B1 e B6, di potassio, selenio proteine e fibre. Scartate le patate con la buccia verde o con dei germogli perché contengono più solanina e soladinina, che assunte in eccesso possono essere tossiche e provocare emicranie.




 
LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA' DELL'AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D'AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2050 TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI

Ingredienti per 4 persone:

400 g di fagiolini
3 patate medie
120 g di speck a fettine
16 uova di quaglia o tre uova di gallina
 Per la salsa
Un mazzetto di prezzemolo
1 spicchio d’aglio piccolo
1 cucchiaio di capperi sottaceto
1 cucchiaino di pasta d’acciughe
1 cucchiaio d’aceto di mele o di vino bianco
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale q.b.

Procedimento

Lavate le patate, mettetele in una pentola, copritele con dell’acqua fredda e salata. Portate a bollore e fate cuocere per 35/40 minuti.
Spuntate e lavate i fagiolini e lessateli in acqua salata per circa 20 minuti, scolateli e fateli raffreddare.
Fate bollire le uova, 4 minuti dall’inizio del bollore, se utilizzate quelle di quaglia, 10 minuti per quelle di gallina. Raffreddatele sotto l’acqua fredda e sgusciatele.
Preparate la salsa per completare.
Lavate il prezzemolo, sgrondatelo bene e tritatelo con l’aglio e i capperi. Ponete il trito in una ciotola e unite l’aceto e l’olio. Mescolate bene.
Arrotolate le fettine di speck e tagliatele a striscioline per formare delle tagliatelle.
Pelate le patate, che nel frattempo si saranno raffreddate e tagliatele a dadini uniformi.




Disponete i fagiolini a raggiera sui piatti da portata, sistematevi sopra i dadini di patate, distribuite su tutto un filo d’olio e la salsina preparata. Completate mettendo al centro le strisce di speck e le uova (tagliate a metà quelle di quaglia, o a spicchi quelle di gallina).
Buon appetito.





Consiglio: Fate bollire le patate con la buccia, così facendo si eviterà la dispersione di preziosi nutrienti nell'acqua di cottura, non solo, anche la polpa rimarrà più compatta e gustosa.


FRUIT24

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...