lunedì 20 giugno 2016

Timballo di paccheri

Questa è una ricetta tipica delle Marche. Il formato di pasta originale utilizzato per questa ricetta sono gli ziti che ho sostituito con i paccheri.

Gli ziti sono un tipo di pasta di grano duro, di forma allungata, tubulare e cava con una superficie liscia come i bucatini, ma di diametro maggiore. Anche se confezionati come pasta lunga, la tradizione dell’Italia Meridionale vuole che prima di cuocerli si spezzino manualmente. L’origine del nome di questa pasta è singolare. Ci sono più versioni, la prima ci racconta che un tempo, le ragazze da marito la domenica stavano in casa da sole a preparare la pasta anziché partecipare alla messa, da qui il nome. La seconda ci dice che gli ziti anticamente si chiamavano “zite” perché erano preparati per i pranzi di nozze delle donne che uscivano così dal ruolo di “zitelle”.



LE IMMAGINI E I TESTI PUBBLICATI IN QUESTO SITO SONO DI PROPRIETA’ DELL’AUTORE E SONO PROTETTI DALLA LEGGE SUL DIRITTO D’AUTORE N. 633/1941 E SUCCESSIVE MODIFICHE. COPYRIGHT © 2010-2020. TUTTI I DIRITTI RISERVATI A IL POMODORO ROSSO DI MARIA ANTONIETTA GRASSI. VIETATA LA RIPRODUZIONE, ANCHE PARZIALE, DI TESTI O FOTO, SENZA AUTORIZZAZIONE.



Ingredienti per 4 persone:

320 gr di paccheri
150 gr di salame
250 gr di ricotta
2 uova
80 gr di provola
2 uova
0,5 dl di vino bianco secco
1 cipolla
Basilico q.b.
Sale e pepe q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.
20 gr di burro per la pirofila

Procedimento

Tagliate il salame a cubetti.
Lavate e asciugate il basilico.
Pulite la cipolla, affettatela al velo e fatela dorare in 4 cucchiai d’olio. Unite i cubetti di salame e fate insaporire tutto per circa 7/8 minuti, sfumate con il vino e fate evaporare a fuoco vivo.



Grattugiate 40 gr. di provola e tagliate il rimanente a cubetti.
Sbattete le uova con un po’ di sale e pepe, unite la ricotta e amalgamate bene.
Portate a ebollizione abbondante acqua salata e al bollore gettate i paccheri. Scolateli al dente, versateli in una terrina e aggiungete il sugo con il salame, il composto di ricotta e uova, la provola grattugiata e le foglie di basilico sminuzzate. Mescolate bene.
Prendete quattro pirofile individuali o un’unica, imburrate e disponete tutto livellando con un cucchiaio, quindi distribuite sui paccheri i rimanenti cubetti di provola.



Versate un filo d’olio e infornate (forno già caldo a 200°C) per circa 20/25 minuti, fino a quando la superficie del timballo sarà dorata. Se dovesse colorirsi troppo, copritelo con un foglio d’alluminio.
Sfornate e servite subito.
Buon appetito.






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...